La vittoria di Emmanuel Macron in Francia, apre a nuovi scenari politici, per quanto riguarda l’Unione Europea, che hanno già avuto degli effetti economici sui mercati europei. Non è un caso se Macron è stato definito con commento unanime un amico dei mercati. Questo è dovuto in larga parte al problema relativo alle estreme destre di cui Marine Le Pen era un rappresentante più che autorevole. Per queste ragioni le principali borse europee, come quella italiana hanno avuto beneficio da questo nuovo quadro politico, che va ad abbracciare tutti i paesi dell’Eurozona, nessuno escluso. Gli effetti della vittoria di Macron si sono avvertiti anche sui mercati asiatici, eppure solo adesso, a distanza di qualche giorno stiamo iniziando a capire quale sarà il futuro imminente per i principali mercati europei che potrete seguire con le analisi di trading.

Il punto di vista politico economico sull’Eurozona
Così una volta archiviato il pericolo Le Pen, i mercati che erano stati molto contratti si sono prontamente distesi mostrando margini di crescita ragguardevoli già dai primi giorni. In effetti non bisogna sottovalutare il movimento antieuropeista e contrario alla moneta unica che serpeggia in tutti gli Stati appartenenti alla UE e che hanno trovato nel Regno Unito una sponda ideale per sollevarsi e per mostrare che un’altra Europa è davvero possibile. Uno scenario che per i mercati risulta essere sempre molto complesso e che spesso punta su borse in picchiata e dati in trend negativo a lungo raggio. Le posizioni dovish di Macron, favorevole alla causa europea e fermo anche nella posizione sulla Brexit, stanno avendo effetti benefici sui mercati dell’Eurozona.
La risposta dei mercati nel dettaglio
Tra le diverse conseguenze sui mercati generate dalla vittoria di Macron non si possono non ricordare quelle relative ai rendimenti dei titoli di Stato europei. In mattinata, nonostante Macron presidente, questi sono praticamente schizzati e hanno messo in luce tutti i nuovi rischi che l’Europa dovrà fronteggiare una volta accantonate le elezioni di Francia. Soltanto in tarda mattinata la situazione è iniziata a cambiare.
La vittoria alle elezioni di Francia del nuovo presidente Macron ha avuto immediate conseguenze sulle Borse asiatiche che hanno ampliato i guadagni nel corso di questi giorni. La vittoria di Macron ha definitivamente allontanato lo spettro di una nuova crisi europea e le conseguenze sulle Borse asiatiche e sui mercati azionari sono state piuttosto evidenti.
La ripresa dei mercati asiatici, definiti dagli esperti come borse conservatrici, sono un segnale piuttosto evidente. Per quanto riguarda le Borse europee, gli analisti avevano previsto già questi rialzi sui listini. Esattamente come previsto, e come si può osservare nel nostro aggiornamento LIVE, le Borse europee hanno aperto in lieve rialzo ma le prese di profitto hanno avuto la meglio e i listini sono tornati a viaggiare in rosso. Questo perché, secondo gli analisti, i mercati hanno già prezzato la vittoria di Macron nei giorni scorsi e, in virtù del classico Sell on the news, gli investitori sono passati appunto alle prese di profitto con l’elezione del presidente francese. Il quadro per quanto riguarda le borse europee resta prevalentemente positivo, anche se dopo qualche giorno l’euforia ha lasciato il passo a un trend positivo ma senza particolari balzi in avanti da registrare per il momento.